Coccinella Arlecchino

 


Carta d’identità


Nome italiano: coccinella arlecchino

Nome scientifico: Harmonia axyridis

Famiglia: Coccinellidi

Ordine: Coleotteri

Classe: Insetti

Dimensioni: lunghezza compresa tra i 5 e i 8 mm

Identificazione: si chiama coccinella arlecchino poichè in genere le elitre (ali sclerificate) possono avere notevoli variazioni di colori e anche il numero di puntini può essere molto variabile. Alcuni esemplari possono avere colorazioni simili ad altre specie. Sul pronoto  (la parte del torace anteriore rispetto alle elitre e che nella nostra coccinella è quasi sempre nera) ha due grosse macchie bianche e si delinea un disegno nero che raffigura una "M" o una "W", in base al lato di osservazione della coccinella.

Stadio larvale: La larva, che in tutte è un bruco spinoso, è infine nera, con delle strisce arancio sui lati, mentre è grigia con pochi puntini arancio nella specie a sette punti".

Dieta: le sue prede elettive sono afidi e coccidi, ma anche larve di coccinelle, ditteri e altri insetti. Un adulto arriva a mangiarsi il doppio degli afidi delle coccinelle europee (oltre 100 afidi al giorno!).

Diffusione: originaria dell’Asia centrale e orientale è oggi diffusissima in America settentrionale, America meridionale, Europa, Nord e Sud Africa. In Italia è molto diffusa.







Harmonia axyridis